venerdì 11 maggio 2012

Domani la bilancia di Amèlie segnerà 48.

Domani la bilancia di Amèlie segnerà 48.
la giornata di oggi è stata quasi perfetta.
c:latte(30)+mezza banana(30)
p:2 banane(60)+1 arancia(30)+un angolino di pizza(30)
c.2 fettine di pane(90)+1 pomodoro(15)+2 fettine di pollo alla griglia(150)+una manciata di cereali(20)
+ qualche fragola sparsa qua e la durante il giorno
tot:500

Oggi a cena mi è  toccata la ramanzina di mio fratello.Mia madre annuiva.
"Stai diventando brutta, rachitica, gobba
a lungo andare ti verranno le gambone perchè fai troppa palestra anzi già..."
(guardava le mie cosce)
"Non vedi che ti escono le ossa dalle spalle" 
"smettila, riinizia a mangiare carne, invece di farti influenzare da idioti radical-chic" 
"stai diventando anoressica"
mia madre si limitava a ripetere le ultime parole delle sue frasi, 
accompagnate da uno sguardo perso a contare le ossa sopra le mie clavicole. 
diceva "si...le ossa" "si...brutta e gobba" "si le ossa" "si...anoressica."

Io ferma immobile con lo sguardo basso a cercar di terminare
 il mio pollo alla griglia più velocemente possibile.
Quella parola "anoressica" risuonò nel mio cervello otto volte 
prima che mi resi conto che fosse stata pronunciata davvero.
Io non sono anoressica, non sono neppure magra.
Ho disordini alimentari, ma non sono anoressica.
Non so perchè ma quella parola pesava come un macigno sulle mie spallette appuntite.
come se qualcuno mi avesse tirato via le coperte nel bel mezzo di un sogno 
tirandomi un secchio di acqua gelida addosso: così è successo.
E' come  se avesse scoperto un mio intimo segreto, come se mi avesse portato via da quel mondo immaginario che mi costruisco da mesi per farmi tornare alla realtà, per qualche minuto.
Poi asciugata l'acqua (finito il pollo) tutto è tornato quieto e sereno come prima.
Sono tornata qui a scrivere.


E' per questo che c'è quel QUASI(perfetta) adesso sulla mia giornata:
sono così duttile, così debole e facilmente influenzabile che ho sprecato le fatiche di una giornata.
Comunque sia ho fatto molta palestra: 1 ora di tonificazione(-150) + 30 minuti di spinning(-500)
dunque ho  bruciato il tutto, e sono contenta così.

Mi odio un pò però perchè ho ceduto a quei cereali, e a quella seconda fetta di pollo.
Mi da fastidio pensare di poter essere così piccola e debole di fronte a qualunque cosa.
Dopo le parole di mio fratello sono andata sui cereali, ed ora ci tornerei.Ciò che mi frena è solo questo post.
Voglio rimanere qui e non mettere piede in cucina.
Non voglio quei cereali schifosi e grassi(sembrano salutari ma sono meglio le merendine che quei così)
Ma nel contempo voglio andare lì e soddisfare la mia gola.li voglio.

Se resisto però domani vedrò i 48. lo so questo.
 L'obiettivo che mi propongo in questi giorni è essere meno suggestionabile.
Voglio essere più tenace.
Dovrò ascoltare di più per fare questo:
vorrò fermarmi e sentire il pensiero di coloro che mi circondano.
Il mondo può fare a meno della mia opinione, ce ne sono così tante in giro!
Voglio fermarmi.Sentire e non esprimere opinioni.
In questo modo potrò riflettere con me stessa, pensare a ciò che ho imparato ascoltando.
Si impara solo ascoltando, parlando non si arriva a nulla.
Imparerò a sapermi difendere da tutte le cose che si dicono in giro.
Imparerò sicuramente qualcosa.

Voglio ascoltare, imparare e riflettere con me stessa con calma, senza farmi immediatamente influenzare.

Vi voglio davvero bene piccole.

Scusate se in questi giorni non vi ho aggiornate per niente ma come vi avevo detto è stata una settimana pazzesca: 6 compiti in classe.per la cronaca: sono andati tutti bene (spero)

2 commenti:

  1. Fidati: la tua è tutto tranne debolezza.
    Ci vuole una forza sovrumana per sopportare questo stile di vita, per quanto, comunque, ci si senta deboli.

    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie piccola, mi metti coraggio :)

      Elimina